Pizza Ripiena di Scarola

Pizza Ripiena di Scarola

Una ricetta golosa, gustosa, un’impasto soffice grazie all’alta idratazione e lunga lievitazione: Pizza Ripiena di Scarola!


Una ricetta sfiziosa, golosa e sempre apprezzata: Pizza Ripiena di Scarola!

Dopo la Pastiera Senza glutine, oggi vi presentiamo un’altro nostro cavallo di battaglia del periodo pasquale. Normalmente questa pizza la utilizziamo nei nostri antipasti del pranzo di Pasqua, i nostri parenti la chiedono sempre e Pierre certo non si fa pregare…i lievitati sono una sua grande passione.

Ma quest’anno eravamo soli soletti, e non volevamo esagerare a pasqua, quindi l’abbiamo “rimandata” al pranzo di pasquetta. Pierre visto che eravamo da soli ha voluto sperimentare una nuova base della pizza.


Farina, Acqua e Lievito…la sua passione!!


Come oramai avrete capito i lievitati sono una sua passione, si diverte e ogni volta cerca di migliorarsi. Questa volta ha voluto modificare una sua ricetta (pizza ad alta idratazione), aumentando ancora l’idratazione (al 90%) e il tempo di lievitazione (48 ore in frigorifero + 4 ore a temperatura ambiente) per cercare di ottenere una base ancora più soffice e digeribile.

Io ne capisco poco del procedimento (lo vedo sempre trafficare ma non ci ho mai messo mano…), ma già da quando ha incominciato a lavorarci era esaltatissimo. Ha iniziato la preparazione di questa ricetta sabato mattina, volendo dare 48 ore di maturazione/lievitazione..

Da sabato pomeriggio era in ansia e ogni tanto andava a controllare in frigorifero, ogni volta sembrava sempre più tranquillo (diciamo più esaltato che forse è meglio)…per me era un buon segno, non mi avrebbe stressato 🙂

Per la farcitura è andato sul classico, la scarola semplicemente stufata in padella con acciughe e olive, in casa non avevamo uvette e pinoli (che di solito aggiungiamo) e quindi abbiamo fatto senza!


Ecco per voi la nostra Pizza Ripiena di Scarola


Un piatto davvero riuscitissimo, la pizza era davvero morbida, soffice e leggera come una nuvola, la lievitazione è stata perfetta e il gusto nel suo insieme è qualcosa di pazzesco!

Peccato che lui non abbia nemmeno assaggiato questa delizia per via della sua intolleranza…ma se vi fidate di me dovete assolutamente provarla….mi raccomando, seguite i passaggi uno per uno e il risultato sarà assicurato!

Alle prossime ricette!

Pierre e Vivy

#noifacciamotuttoincasa

#iorestoacasa


INGREDIENTI PER UNA TEGLIA 28 X 35


  • PER LA PIZZA
    • 450 gr di farina integrale
    • 200 gr di farina 0
    • 2 gr di lievito fresco
    • 580 ml di acqua fredda
    • un cucchiaio di Olio EVO
    • 18 gr di sale
  • PER LA FARCITURA
    • 2 cespi di scarola
    • 4 filetti di acciughe sotto sale(Rizzoli)
    • 50 gr di olive taggiasche denocciolate
    • Sale, pepe e Olio EVO qb

La ricetta della nostra Pizza Ripiena di Scarola


Premessa, per questa ricetta dovete partire con la preparazione 52 ore prima, per far maturare/lievitare l’impasto in frigorifero. Per comodità noi utilizziamo una planetaria, si può procedere anche a mano con la stessa ricetta.

Versate nella ciotola della planetaria le farine che avrete mescolato tra loro, il lievito sciolto in poca acqua e la restante acqua. Aggiungete un paio di cucchiai di Olio EVO e azionate la planetaria a velocità minima. Fate lavorare sino a che l’impasto inizierà a prendere consistenza, poi aggiungete il sale e fate lavorare l’impastatrice per una decina di minuti. Vi risulterà un composto molto morbido e ancora appiccicoso. A questo punto spegnete l’impastatrice e lasciate riposare 20 minuti coprendo con uno strofinaccio umido.

Se lavorate l’impasto a mano procedete in questa fase impastando con un mestolo in una ciotola e lasciate poi riposare 20 minuti.

Passati 20 minuti iniziate a “dare” le pieghe di rinforzo. Stendete l’impasto dandogli una forma rettangolare. Prendete una delle estremità piu corte e piegatela verso il centro, premete i bordi e poi fate altrettanto con l’altro lato più stretto. A questo punto procedete come prima partendo dal lato più stretto verso il centro fino ad ottenere una “palla”. Coprite con una ciotola e lasciate riposare 15 minuti. Ripetete questa operazione altre 4 volte. Durante l’ultimo giro prima di fare le pieghe dividete l’impasto in 2 parti uguali e fate le pieghe a tutte e due le metà, in questo modo avrete già gli impasti divisi per la stesura finale. Una volta fatte le pieghe mettete gli impasti in due ciotole, coprite con pellicola e mettete subito in frigorifero. Lasciatelo in frigorifero 48 ore.


Prepariamo la Farcitura!


Lavate e mondate la scarola. In una pentola capiente mettete 2 cucchiai di Olio EVO, i filetti di acciughe lavate dal sale e le olive taggiasche, fate sciogliere a fuoco basso. Quando le acciughe saranno sciolte aggiungete la scarola, regolate di sale (fate attenzione poiché le alici sono molto salate) e fate stufare sino a che la scarola sarà bella morbida. Fate intiepidire prima di utilizzarle (noi prepariamo la farcitura il giorno prima e la riponiamo in frigorifero).

Togliete dal frigorifero gli impasti 4-5 ore prima di quando dovrete infornare, così avrà il tempo di completare la lievitazione. Una volta che sarà ben lievitata stendetela su un piano ben infarinato (l’impasto è molto morbido ma non cedevole). mettete sul fondo di una teglia il primo impasto, poi farcitelo abbondantemente e ricopritelo con l’altra metà d’impasto. Pinzate i bordi su tutti i lati.

Scaldate il forno a 220° in modalità statica e quando sarà ben caldo infornate la vostra pizza. Per i primi 15 minuti mettetela sul piano più basso del forno. Passati i 15 minuti spostatela per altri 12-15 minuti sul piano più in alto. Dovrà risultare ben dorata e croccante!


Ed ecco la Pizza Ripiena di Scarola!


Togliete dal forno, sfornatela e servitela ancora bollente direttamente in tavola tagliata a spicchi….


Questa Pizza Ripiena di Scarola è davvero eccezionale, la leggerezza e la morbidezza di questo impasto sono qualcosa di indescrivibile, e la ripieno di scarola completa il piatto!

Aveva ragione Pierre, questo impasto è davvero speciale, il profumo delle farine integrali unito ad una leggerezza che non avevo provato prima….tanta attesa ma ne è valsa davvero la pena….

P.s. aspettatevi altre pizze come questa, io le ho già commissionate al mio “Skef” privato…

Buon appetito!

Pierre e Vivy



Lasciaci un tuo commento!