Risotto ai Gò (Ghiozzi) naturalmente Gluten Free

Risotto ai Gò (Ghiozzi) naturalmente Gluten Free

Un Risotto dai gusti decisi e intriganti: Risotto ai Gò (Ghiozzi) naturalmente Gluten Free!


Un piatto classico del Veneto, pochi e semplici ingredienti per un gusto unico ricco e invitante: Risotto ai Gò (Ghiozzi) naturalmente Gluten Free!

Possono pochi ingredienti portare ad un piatto che non dimenticherete più in vita vostra? Sicuramente si, questo risotto ne è la dimostrazione!

Recentemente siamo diventati amministratori, insieme ad altre splendide ragazze di un gruppo Facebook (Gruppo Delle Nonne Ricette) e abbiamo deciso di proporre un “giro d’italia culinario”. Ogni giovedì invitiamo i nostri membri a pubblicare ricette di una regione specifica, in questo modo vogliamo far conoscere a tutto il gruppo i piatti tipici e ingredienti particolari.

Questo risotto nasce proprio per questa rubrica, sono di origini Venete e quando da piccolo andavo a trovare gli zii di mio padre spesso questo risotto ci veniva preparato. Mi è sempre rimasto impresso ma non avevo mai trovato i Ghiozzi (gò), li ho ordinati e mi sono arrivati giusto in tempo…..

Qui vi diamo qualche idea per altri risotto gustosi, sfiziosi e dai gusti particolari: uno sfizioso e particolare Risotto ai Frutti di Mare con Asparagi e Stracciatella, oppure un deciso e particolare Risotto alla Zucca con Mostarda e Rosa Camuna Gluten Free, o ancora un particolare e gustoso Risotto Limone e Bottarga di Lago Home Made!


Un piatto dal gusto delicato, vellutato e cremoso!


Come detto per il nostro appuntamento del #giovedìsiviaggiacon (questo è l’hastag che abbiamo scelto per questa rubrica) dovevamo proporre un piatto Veneto. Come saprete mio padre è di origini Venete, Trevigiano per la precisione, spesso da piccoli si tornava a trovare i suoi zii.

L’ingrediente principale di questo risotto sono i Ghiozzi (i Gò in dialetto), un pesce di laguna molto presente in Veneto specialmente nella zona del Chioggiano. E’ un pesce relativamente piccolo circa 15 cm massimo, vive nelle acque vicino a riva ed è in grado di resistere molto bene anche nelle zone dei porti. Le sue carni sono ritenute “modeste” e vengono per la maggior parte delle ricette fritti.

In questa ricetta invece, si prepara un brodo “spesso” utilizzando i ghiozzi in un fondo di carote, cipolle, viene poi frullato il tutto e filtrato recuperando solo il brodo che acquisisce un gusto intenso e leggermente “dolciastro” del pesce stesso. A completare il risotto abbondante prezzemolo e il gioco è fatto. Noi abbiamo utilizzato anche dei filetti fritti per dare una nota croccante anche se questa non è la prassi, ma solo alcuni ristoranti propongono questa versione.


Ecco per voi il nostro Risotto ai Gò (Ghiozzi) naturalmente Gluten Free!


Un risotto che si distingue per gusto e per carattere. Il gusto dei ghiozzi è il filo conduttore di questo piatto, utilizzando il brodo il sapore è ben presente sino all’interno del chicco di riso senza però risultare invasivo. Il prezzemolo abbondante riesce a bilanciare il gusto e a donare note profumate al piatto rendendolo equilibrato e appetitoso, il tutto con una nota croccante e sapida data dai filettini di Ghiozzi fritti e dal pepe che completano questo piatto in ogni suo aspetto.

Provatelo…sono sicuro che non ve ne pentirete!

Alle prossime ricette!

Pierre e Vivy

#noifacciamotuttoincasa


INGREDIENTI:


Per 4 Persone
  • 320 gr riso Vialone Nano (Doppio Volto)
  • 1 Kg di Ghiozzi (gò)
  • 50 gr di burro (Latteria Bellagio)
  • 2 bicchieri di buon vino Bianco
  • 1 carota
  • 2 cipolle
  • aglio qb a piacere
  • Abbondante prezzemolo fresco
  • Pepe nero Malabar(Cucinantica)
  • Sale, pepe e Olio EVO qb


La ricetta del nostro Risotto ai Gò (Ghiozzi) naturalmente Gluten Free


Iniziate preparando il fondo per il brodo, affettate grossolanamente una cipolla e sminuzzate una carota, mettetele in un tegame capiente con una noce di burro, aggiungete lo spicchio d’aglio intero e metà prezzemolo tritato grossolanamente e fate appassire a fuoco dolce.

Nel frattempo pulite bene i Ghiozzi. Tagliate dapprima le pinne, poi puliteli bene dalle interiora e sciacquateli sotto acqua corrente. A questo punto tenetene da parte una decina che andrete poi a sfilettare, gli altri aggiungeteli al fondo appena questo sarà ben appassito.

Fate rosolare velocemente i ghiozzi e poi sfumate il tutto con un bicchiere di vino, fate evaporare e una volta evaporato coprite il tutto con abbondante acqua, fate cuocere per una mezz’ora finchè i pesci si saranno quasi sfaldati completamente. A parte sfilettate i restanti Ghiozzi facendo attenzione a togliere tutte le spine.

A questo punto frullate il tutto con un frullatore ad immersione e poi passate il composto con un colino a maglie strette tenendo da parte il brodo che ne risulterà. Nella ricetta tradizionale non frullavano ma passavano direttamente al setaccio.

Quando avrete pronto il brodo iniziate il risotto. Tostate il riso in una padella senza grassi, quando sarà tostato sfumate con un bicchiere di vino bianco e fate evaporare. Iniziate poi a bagnare con il brodo che avete preparato in precedenza aggiungendone poco alla volta solo dopo che il precedente sarà asciugato completamente, portate il riso quasi a cottura.

Mentre il riso cuoce infarinate i filetti di ghiozzo con farina di riso, friggeteli in burro sino a farli diventare dorati, teneteli in caldo.


La fase più importante: il riposo e la mantecatura!


Quando mancheranno 2 minuti spegnete la fiamma e coprite la pentola con un coperchio, fate riposare 2 minuti e poi procedete alla mantecatura con 50 gr di burro e abbondante prezzemolo, mescolate energicamente in modo da creare un risotto cremoso e all’onda, se risulta troppo asciutto aggiungete pochissimo brodo.


Ed ecco il nostro Risotto ai Gò (Ghiozzi) naturalmente Gluten Free!


Una volta pronto non vi resta che impiattare questa delizia creando un fondo con il risotto e aggiungendo qualche filetto di gò fritto e ancora del prezzemolo, all’ultimo completate con una grattata di pepe nero!


Un risotto delicato e dal gusto avvolgente. Cremoso e setoso grazie all’uso del brodo di Ghiozzi che donano un gusto unico. Un piatto che alterna la dolcezza del ghiozzo e le note aromatiche del prezzemolo e vengono esaltate dalle note “piccanti” del pepe nero macinato fresco. Il tutto viene completato dai filetti croccanti che lo rendono piacevole e invitante dal primo all’ultimo boccone!

Quando cuciniamo questi piatti tradizionali ci accorgiamo di come la semplicità sia la base della cucina “di una volta” dove con pochi, semplici e spesso “poveri” ingredienti le nostre nonne sapevano preparare piatti speciali e gustosi!

Buon appetito!

Pierre e Vivy

#noifacciamotuttoincasa



Lasciaci un tuo commento!